L'imposta di registro dal 01.01.2014

La nuova tassazione dei trasferimenti immobiliari in vigore dal 01.01.2014
 
24.10.2013
È stato pubblicato sulla gazzetta Ufficiale del 12.9.2013, il DL 104/2013 (c.d. "decreto Istruzione") che contiene, tra le altre, alcune norme in materia fiscale.
Nello specifico il provvedimento dispone che, dall'1.1.2014, gli importi fissi delle imposte fisse di registro, ipotecaria e catastale, finora fissati in 168,00 euro, saliranno a 200 euro, ma non solo.
In base alle norme contenute all’interno del DLgs. 23/2011, a partire dall'1.1.2014, in luogo delle molteplici aliquote dell'imposta di registro attualmente applicabili, per i trasferimenti immobiliari si applicheranno due sole aliquote:
i) 2%, se il trasferimento ha per oggetto case di abitazione (ad eccezione di quelle accatastate in A1, A8 o A9) in presenza delle condizioni per l'applicazione dell'agevolazione prima casa;
ii) 9%, in tutti gli altri casi. Saranno soppresse, infatti, tutte le altre esenzioni e agevolazioni tributarie previste, anche da leggi speciali, in relazione ai trasferimenti immobiliari, lasciando in "vita" solo le due aliquote sopra enunciate.
Inoltre, a decorrere dall'1.1.2014, tali atti dovranno essere assoggettati alle imposte ipotecaria e catastale fisse di 50,00 euro
ciascuna (e non più alle imposte proprzionali del 2% e 3%).
 
Vai alla lista
 
 

     
DEU
 
Top News
20.12.2017
 
Interessi legali allo ...
 
Il tasso di interesse legale è ...
 
15.02.2017
 
Credito d'imposta ...
 
Domande dal 20 febbraio al 20 ...
 
15.12.2016
 
Interessi legali allo ...
 
Il tasso di interesse legale è ...
 

I-39030 S. Vigilio / Marebbe
Via Plan de Corones 20
 
 
Tel. 0474 501 399
Impressum Sitemap
 
© 2018 Verginer Business Consulting - Part. IVA: IT00690640214