Nuova rivalutazione per terreni e partecipazioni

Con la Legge di Stabilità per il 2015 viene riproposta la rivalutazione di terreni e partecipazioni.
 
16.10.2014
Il disegno di legge di stabilità 2015 ripropone le agevolazioni fiscali introdotte e disciplinate dagli artt. 5 e 7 della L. n. 448/2001, consentendo a persone fisiche, società semplici, enti non commerciali e soggetti non residenti privi di stabile organizzazione in Italia di rivalutare il costo o valore di acquisto delle partecipazioni non quotate e dei terreni posseduti alla data del 1° gennaio 2015, al di fuori del regime d’impresa, affrancando in tutto o in parte le plusvalenze conseguite allorché le partecipazioni o i terreni vengano ceduti a titolo oneroso mediante l’assolvimento dell’imposta sostitutiva del 2% sulle partecipazioni non qualificate e del 4% sulle partecipazioni qualificate e sui terreni.
A tal fine, occorrerà che entro il 30 giugno 2015:
- un professionista abilitato (ad esempio, dottore commercialista, geometra, ingegnere e così via) rediga e asseveri la perizia di stima della partecipazione o del terreno;
- il contribuente interessato versi l’imposta sostitutiva per l’intero suo ammontare, ovvero (in caso di rateizzazione) limitatamente alla prima delle tre rate annuali di pari importo.
 
Vai alla lista
 
 

     
DEU
 
Top News
20.12.2017
 
Interessi legali allo ...
 
Il tasso di interesse legale è ...
 
15.02.2017
 
Credito d'imposta ...
 
Domande dal 20 febbraio al 20 ...
 
15.12.2016
 
Interessi legali allo ...
 
Il tasso di interesse legale è ...
 

I-39030 S. Vigilio / Marebbe
Via Plan de Corones 20
 
 
Tel. 0474 501 399
Impressum Sitemap
 
© 2018 Verginer Business Consulting - Part. IVA: IT00690640214