Ritenute su interessi e capital gain

Interessi e capital gain: sugli investimenti l'imposta passa dal 20% al 26% a partire dal 01.07.2014
 
03.06.2014
Il DL n. 66/2014 ha previsto, a partire dal prossimo 01.07.2014 un aggravio delle imposte gravanti sugli investimenti. L’aumento riguarderà le imposte sulle rendite finanziarie e sui capital gain.
La modifica, nel dettaglio, riguarda i seguenti strumenti finanziari:
  • gli interessi sui conti correnti e sui conti deposito;
  • le obbligazioni;
  • i proventi dei fondi comuni istituiti in Italia, nella UE o nei Paesi SEE white list con gestore vigilato nel suo Stato di residenza;
  • i proventi delle polizze vita;
  • i dividendi e, in genere, plusvalenze e minusvalenze non qualificate.
Resta invariata, invece, l’imposta da calcolare sui titoli di stato italiani, sui fondi pensione, e sugli interessi dei buoni fruttiferi postali.
L’unica modifica fiscalmente positiva riguarda i titoli di stato dei paesi white list, che a partire dal 01.07.2014 sconteranno un’aliquota pari al 12,5% anziché dell’attuale 20%.
 
Vai alla lista
 
 

     
DEU
 
Top News
20.12.2017
 
Interessi legali allo ...
 
Il tasso di interesse legale è ...
 
15.02.2017
 
Credito d'imposta ...
 
Domande dal 20 febbraio al 20 ...
 
15.12.2016
 
Interessi legali allo ...
 
Il tasso di interesse legale è ...
 

I-39030 S. Vigilio / Marebbe
Via Plan de Corones 20
 
 
Tel. 0474 501 399
Impressum Sitemap
 
© 2018 Verginer Business Consulting - Part. IVA: IT00690640214